Giornale Storico della letteratura italiana Giornale Storico della letteratura italiana

Imparo sul Web

Per accedere inserisci username e password

Se non sei registrato scopri cos'è ImparosulWeb la proposta di risorse digitali Loescher.

Se sai già cos'è ImparosulWeb puoi procedere direttamente alla registrazione tramite il seguente collegamento:
Registrati

Giornale Storico della letteratura italiana


Direzione: Lucia Battaglia Ricci, Stefano Carrai, Enrico Mattioda, J.L. Fournel e A. Soldani.

Comitato scientifico internazionale: Zygmunt Baranski (Notre-Dame University), Francesco Bruni (Università Ca’ Foscari di Venezia), Andrea Ciccarelli (Indiana University), Jean-Louis Fournel (Université de Paris 8), Alfred Noe (Universität Wien), Francisco Rico (Universidad autónoma de Barcelona), Maria Antonietta Terzoli (Univeristät Basel).

Redazione: Chiara Tavella, Giovanna Rizzarelli e Roberto Galbiati

Fondato nel 1883 da Arturo Graf e dai giovanissimi Francesco Novati e Rodolfo Renier, il «Giornale storico della letteratura italiana» è la più antica e certo una delle più autorevoli riviste di Italianistica esistenti, come è stato apertamente riconosciuto nel corso di un convegno internazionale sulle riviste di Italianistica nel mondo e nelle più recenti classificazioni nazionali e internazionali delle riviste. Da espressione del benemerito “metodo storico” di età positivistica, qual era inizialmente, la rivista si è poi confrontata con le culture e i metodi elaborati nel corso del XX secolo, discutendo e vagliando senza preclusioni aprioristiche e senza effimere infatuazioni. Alla sua direzione si sono via via succeduti alcuni dei maggiori critici, eruditi o filologi italiani: da Vittorio Cian a Attilio Momigliano, da Ferdinando Neri a Santorre Debenedetti, a Giuseppe Vidossi, a Mario Fubini, a Natalino Sapegno, a Gianfranco Contini, a Gianfranco Folena, a Ettore Bonora.
Lo studio della letteratura italiana (compresa quella umanistica in latino, inseparabile da quella in volgare) vi è svolto secondo angolazioni critico-interpretative, o puntualmente erudite, o storico-culturali. Vi si è sempre dato spazio agli studi comparatistici. Oltre che agli Articoli, alle Varietà, alle Note e discussioni e alle Comunicazioni e appunti, una particolare cura è riservata alle Rassegne e al Bollettino bibliografico, giacché, com’è nella tradizione della rivista, anche le recensioni si configurano in genere come discussioni critiche e ulteriori contributi alla ricerca.

Il «Giornale storico della letteratura italiana» pubblica quattro fascicoli l’anno.

Questo sito non utilizza alcuna tecnica di profilazione degli utenti, ma solo cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito e strumenti statistici. Puoi comunque personalizzare le tue scelte. Per saperne di più leggi la nostra informativa.

Personalizza Cookie

sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito web. Questi cookie garantiscono le funzionalità di base e le caratteristiche di sicurezza del sito web.

ci aiutano a capire come gli utenti interagiscono con i siti web Loescher, raccogliendo dati di navigazione in forma aggregata e anonima, e non vengono ceduti a terze parti.